Cronaca. Aggressione in casa arrestato un marocchino e, altri 2, arrestati per spaccio in Marsica

Marsica. Un marocchino si è introdotto con violenza in casa di una donna a Luco dei Marsidove ha dato sfogo, ieri, ad una rabbia incontenibile devastandole l’appartamento. Altri due extracomunitari, sempre di origine marocchina sono stati arrestati per spaccio 

M. A. extracomunitario 33enne, probabilmente in preda ai fumi dell’alcol, dopo essere entrato con la violenza nell’appartamento di una donna, conoscente, ne ha devastato completamente l’abitazione riducendo in frammenti mobilia, suppellettili e infissi. Non pago delle proprie azioni lo straniero, avendo notato al piano superiore la presenza di ospiti a lui non graditi li ha aggrediti con brandendo  dei coltelli da cucina, non curante della presenza di un bimbo di pochi mesi. A bloccare il marocchino sono stati i carabinieri del comando Stazione di Gioia dei Marsi, in servizio nel comprensorio marsicano. I militari dell’Arma hanno bloccato e disarmato l’uomo. Si stanno ancora chiarendole ragioni che hanno portato l’uomo all’aggressione in casa. L’arrestato, su disposizione della Procura della Repubblica presso il tribunale di Avezzano è stato tradotto presso la casa circondariale san Nicola di Avezzano, ed ora dovrà rispondere dei reati di violenza privata, violazione di domicilio aggravata, minacce e  danneggiamento aggravato.

Prosegue l’operazione antidroga condotta dai carabinieri in questi ultimi mesi. In manette sono finiti ieri due marocchini per spaccio di sostanze stupefacenti sempre nel territorio della Marsica. I due non in regola con i permessi di soggiorno. Questo l’epilogo dell’ultima attività che a Luco dei Marsi, Trasacco e Celano è stata avviata dai Carabinieri di Avezzano che dal 2014 sono sulle tracce di alcuni spacciatori di origine marocchina che venderebbero sostanze stupefacente, l’indagine è partita dopo l’arresto di un extracomunitario, colto nella flagranza di reato tempo fa, mentre cedeva 7 dosi di cocaina ad un giovane del luogo. Aperto il fascicolo, i militari dell’Arma erano riusciti a risalire al altri 2 magrebini autori di una ventina di cessioni di stupefacenti a Trasacco. Secondo gli inquirenti i tipi avrebbero  messo su un vero e proprio business dello stupefacente e la clientela era costituita fondamentalmente da giovani marsicani, anche minorenni. J. F. 30 anni e A. M. 24enne, quest’ultimo già ammanettato dai militari della stazione di Luco dei Marsi a febbraio 2014 sono stati raggiunti da un provvedimento di custodia cautelare in carcere, emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Avezzano, Maria Proia, su richiesta del pubblico ministero della procura della Repubblica di Avezzano, Guido Cocco, titolare del relativo procedimento penale e dovranno ora rispondere del reato continuato ed in concorso di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

Foto Maria Trozzi
Foto Maria Trozzi

L’Aquila. Ieri pomeriggio, è stata arrestata, in flagranza di reato per rapina impropria, Angelina Marotta 50enne della provincia di Salerno.

Un curriculum criminale  donna è stata beccata durante i sevizi di vigilanza, nell’ambito dell’88esima adunata nazionale Alpini, dal Nucleo carabinieri polizia militare presso la Brigata Alpina Taurinense di Torino Nucleo e quello operativo e radiomobile dell’Aquila unitamente. A piazza San Marco, mescolandosi tra la folla, la signora si è avvicinata a P. L. 61enne alpino in congedo e gli  sfilato dalla tasca dei pantaloni il portafoglio contenente documenti personali e circa 200 euro in contanti. Subito dopo l’azione delittuosa la signora ha provato ad allontanarsi, ma è stata bloccata dai militari impegnati in un servizio anti-borseggio. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario mentre l’arrestata al termine delle formalità di rito è stata tradotta a Teramo, nella sezione femminile del carcere di Castrogno. Le indagini proseguono per accertare i punti di riferimento della borseggiatrice ogni segnalazione dei mezzi di locomozione a disposizione della 50enne per risalire ad altri eventuali furti.

Sull’altro versante la condotta di alcuni alpini impegnati nel raduno che, trovato un portafoglio smarrito e contenente quasi 300 euro in contanti oltre ai documenti, hanno prontamente consegnato il borsello ai Carabinieri che immediatamente sono riusciti a rintracciare l’interessato, tramite un foglietto con alcuni numeri di telefono, riconsegnando il tutto, ma indicando nome e recapito telefonico dell’alpino che, così onesto, ha trovato e consegnato il portafogli alle forze dell’ordine.

Aggiornamenti 

Adunata Alpini 300 mila alla parata, l’Abruzzo ringrazia le Penne nere 17.05.2015

Cronaca. Aggressione in casa arrestato un marocchino e altri 2 arrestati per spaccio in Marsica 17.05.2015

Preso pirata della strada dell’incidente mortale a Paterno d'Avezzano, morto uno dei giovani coinvolti 17.05.2015

Dov’è finito il cane di quartiere Bernardino? Gli aquilani lo cercano ieri è stato poco bene 17.05.2015

Tratta L’Aquila-Sulmona altro che treno speciale, ogni ora, per l’adunata degli Alpini 17.05.2015

A L’Aquila durante la 88ᵃ adunata nazionale Alpini 16.05.2015

L’Aquila: 100 Kg di carne sequestrati durante i controlli all’adunata Alpini 17.05.2015

Operazione Man of light: neutralizzata rete di spaccio dei marocchini in Marsica 12.04.2015

4 risposte a "Cronaca. Aggressione in casa arrestato un marocchino e, altri 2, arrestati per spaccio in Marsica"

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.