Operazione Car fluff: 1600 tonnellate di scarti industriali seminati in Marsica

Avezzano (Aq). Mille e 600 tonnellate di scarti di rifiuti industriali generati probabilmente nel casertano e poi seminati in Abruzzo e altrettante nel Lazio, in Campania e in Toscana, sono queste le regioni coinvolte nel traffico illecito di rifiuti che impegnava per lo stoccaggio la Campania e per la successiva eliminazione anche alcune aziende marsicane oggi passate al setaccio dagli agenti forestali nell’ambito dell’operazione Car fluff .
Le attività d’informazione e d’investigazione compiute dal personale del Corpo forestale dello Stato appartenente al Nucleo investigativo di Polizia ambientale e forestale dell’Aquila, del Comando provinciale, ha permesso di risalire ad un’attività di gestione illecita di rifiuti nella Marsica. Le indagini, partite all’inizio del mese di gennaio, con il sequestro di 2 capannoni industriali che contenevano 1600 tonnellate di rifiuti caratterizzati successivamente dall’Arta (Agenzia regionale per la tutela ambientale), si sono sviluppate con servizi di osservazione e controllo, hanno rivelato agli agenti una ben congegnata attività illecita ideata da società intermediatrici che prelevavano i rifiuti da una ditta produttrice. Nelle attività odierne, disposte e coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia dell’Aquila, sono stati impegnati 20 forestali per effettuare perquisizioni domiciliari ed ispezioni amministrative aziendali, al fine di acquisire elementi probatori per ricostruire l’intera filiera dei rifiuti illeciti stoccati con redini nella Campania. Nell’ipotesi investigativa, i rifiuti derivanti da lavorazioni industriali sono stati generati da una società del casertano che si è avvalsa di società intermediaria di favore, con sede legale nella Marsica, per disfarsene nel territorio marsicano. Le perquisizioni eseguite interessano anche Lazio e Toscana. In queste regioni sono ubicate le abitazioni degli imprenditori e le sedi legali delle aziende coinvolte. mariatrozzi77@gmail.com

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.