Guai giudiziari in Argentina per la società che progetta Ombrina

Sono 5 le ditte petrolifere straniere accusate, secondo Daniel Filmus, segretario per gli affari delle Malvinas, di violazione delle leggi e delle risoluzioni Onu che impongono ad Argentina e Regno unito di non introdurre modifiche unilaterali nell’ambiente attorno alle isole Falkland. Sono finite sotto accusa anche la società che sulle coste abruzzesi progetta Ombrina mare e la multinazionale Edison. 

giacimento-di-petrolio
Fonte immagine

Tra le ditte che dovranno rispondere, dinanzi al tribunale argentino, dell’accusa di eseguire esplorazioni petrolifere illegali nelle isole Malvinas, ci sono dunque la Rockhopper exploration, dopo la cessione della Medoilgas la società è titolare della concessione Ombrina mare, e il ramo internazionale della Edison Italia che gestisce la concessione Rospo Mare in qualità di operatore al 62%, con il restante 38% di titolarità Eni. Sono finite sotto accusa altre 3 ditte che insieme alle prime due farebbero parte di un consorzio: la Premier oil, la Falkland oil and gas, inglesi e la Noble energy, con sede a Houston. La notizia viene riportata con ulteriori informazioni e particolari nel blog della ricercatrice di origine abruzzese  Maria Rita D’Orsogna ..continua a leggere

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.