Un insetticida nel Pnalm per avvelenare le volpi

Pescasseroli (Aq)Le analisi dell’Istituto zooprofilattico hanno portato all’individuazione, nel primo gruppo di carcasse di animali, dell’elemento tossico utilizzato per avvelenare le volpi, si tratta dell’Aldicarb, appartenente al gruppo dei carbammati, che è stato somministrato, in base a quanto rinvenuto nel contenuto gastrico degli animali, miscelando il veleno alla carne. Le esche sono state seminate, a fine mese scorso, in un territorio piuttosto circoscritto del Parco nazionale D’Abruzzo e forse seminate per togliere di mezzo proprio le volpi.

A far scattare l’allarme è stato il rinvenimento di 5 volpi morte avvelenate nei pressi di Villavallelonga, sempre nell’aquilano, il 23 marzo, poi con i sopralluoghi e le  perlustrazioni sul territorio purtroppo sono state individuate altre volpi morte, in tutto 10, senza rinvenire esche avvelenate.

L’Aldicarb è un potente insetticida largamente diffuso in agricoltura e per uso domestico che provoca un grave stato di contrazione spastica di tutta la muscolatura, fino al decesso che avviene in dipendenza della dose assunta, nel giro di 4 o 6 ore. Il rinvenimento solo di volpi morte, in un raggio abbastanza limitato di territorio senza coinvolgimento di altre specie, fa pensare allo spargimento di qualche esca in un solo punto, probabilmente attuata proprio per liberarsi delle volpi. Le perlustrazioni hanno portato al rinvenimento delle carcasse delle volpi e sono state effettuate a progressivo allargamento del raggio, attuate grazie all’impegno del personale della sorveglianza del Parco e dagli agenti della Foreastle, poi continuato con l’impiego del nucleo cinofilo antiveleno del Corpo forestale dello Stato il cui intervento ha consentito di escludere, per il momento, che altri animali e altre porzioni di territorio siano infestate dallo sciagurato e delinquenziale spargimento di veleni. mariatrozzi77@gmail.com

Aggiornamenti

Non c’è veleno dov’è stata trovata l’orsetta, si cerca la mamma 27.05.2015

Approfondimenti

Bocconcini killer a Villavallelonga e Lecce nei Marsi. Salviamo l’Orso: “Vietate l’attività nelle aree compromesse” 23.03.2015

Una decina di volpi morte, forse avvelenate. Si annuncia una strage nel Pnalm 24.03.2015

Una risposta a "Un insetticida nel Pnalm per avvelenare le volpi"

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.