Preso il ladro delle macchinette di Sulmona

Carabinieri Foto Maria Trozzi Report-age.com 2015
Foto Maria Trozzi

Sulmona (Aq). Preso il ladro dei distributori automatici, è ancora lui Andreas Addario 38 anni disoccupato di Sulmona, nuovamente accusato di furto aggravato e continuato, arrestato e da sabato ospite a via Lamaccio, nel carcere peligno.

Furto distributori automatici Report-age.com
Fonte Immagine 

Sul conto dell’uomo, già noto per reati specifici, le forze dell’ordine avrebbero raccolto importantissimi elementi di colpevolezza almeno per 4 furti alle macchinette erogatrici di bevande e snack a Sulmona, soprattutto per alcune collocate negli uffici pubblici e nei supermercati, fra cui la sede dell’Agenzia delle entrate di via Salvemini, ma anche un supermercato per la grande distribuzione in via Cappuccini. Con le testimonianze, le impronte digitali frammentarie – comparate con quelle in archivio – non sufficienti però ad incastrare il ladro e le immagini delle telecamere di video sorveglianza, i carabinieri di Sulmona hanno individuato il responsabile dei furti. Due prove schiaccianti mettono spalle al muro il colpevole: i particolari indumenti che il ladro ha indossato durante i raid alle macchinette e l’impronta di una scarpa rilevata sulla scena di un furto. Durante la perquisizione domiciliare sarebbero stati acquisiti dai militari dell’Arma elementi di colpevolezza del 38enne, nello specifico per il furto commesso il 29 marzo ai distributori automatici di bevande nell’atrio del tribunale di Sulmona. In quest’ultima circostanza i carabinieri della locale stazione hanno rilevato un’impronta identica a quella del paio di scarpe ritrovato a casa dell’arrestato. Il 38enne  è stato denunciato, in stato di libertà, per 4 i furti, ma le indagini vanno avanti proprio per far luce su altri singolarissimi raid compiuti ultimamente in alcune abitazione e uffici della città Peligna. L’uomo ha precedenti di polizia ed è per questo che da sabato è recluso nel carcere di via Lamaccio.

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.