La collina adiacente l’A25 frana su un’azienda agricola a Roccacasale(Aq)

Frana sul fienile Foto Report-age.com  7.3.2015Roccacasale (Aq). Di fronte, abbarbicato su una costola del monte Morrone, c’è Roccacasale(Aq) e alle spalle, a qualche decina di metri l’autostrada (A25), la collina continua a franare dalla scorsa notte e ai suoi piedi l’azienda agricola Colle Fiorito resta gravemente danneggiata dallo smottamento.

Frana Roccacasale(Aq) Foto Maria Trozzi Report-age.com 7.3.2015
Foto Maria Trozzi
Frana Roccacasale(Aq) Foto Maria Trozzi Report-age.com 7.3.2015
Foto Maria Trozzi

La frana, circa 60 metri di larghezza, oltre 20 metri di lunghezza, profonda 100 metri, avanza e si allarga a vista d’occhio in un’area ancora da denominare, tra le località Codacchio e Castelluccio. Da questa mattina un’altra decina di metri di collina ha ceduto. Nel fienile dell’azienda, devastato, sotto al fango è rimasto il foraggio per sfamare più di 300 animali tra ovini e bovini, sotto le macerie è finita anche la porcilaia e i maiali che vi erano all’interno. L’allevatore cerca il fieno da altri imprenditori agricoli per non far morire di fame le sue bestie, sul luogo oggi bordate e raffiche di vento scuotono anche le auto. La frana si è annunciata l’altra sera, ma ha scaricato tutta la sua potenza questa notte (tra venerdì e sabato) attorno alle ore 2. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco di Sulmona che hanno cercato di salvare il salvabile e hanno messo in sicurezza l’area. La porcilaia dell’azienda è stata investita in pieno dalla frana che si è portata dietro alberi, trattori e tanti altri attrezzi da lavoro, tutti andati perduti, ma fortunatamente lo smottamento non ha fatto alcun ferito tra gli esseri umani. Uno dei tanti animali persi sotto il fango, per quel che rimane, è cibo per cani, tre maialini perduti. Un altro maiale con il collo mezzo spezzato è stato recuperato dai vigili del fuoco ed è finito su un carretto. Quanta amarezza per il gestore dell’azienda che qualcosa, ironicamente dice, l’ha recuperata. Danni ingenti per l’azienda Colle Fiorito, la speranza è che l’amministrazione di Roccacasale, l’area interessata dallo smottamento ricade su questo comune, dichiari lo stato di calamità naturale. L’azienda agricola è praticamente a terra.

Frana Roccacasale(Aq) Foto Maria Trozzi Report-age.com 7.3.2015
Foto Maria Trozzi
Frana Roccacasale(Aq) Foto Maria Trozzi Report-age.com 7.3.2015
Foto Maria Trozzi

Sulla cima del colle si vedono sfrecciare autotreni e veicoli dell’autostrada dei Parchi, l’arteria in direzione Pescara è proprio a pochi metri. Quella collina potrebbe essere il punto scelto per realizzare un’area di servizio e di sosta. Roba da pazzi se lo fosse. Qualcuno che conosce bene il posto conferma inoltre che da decenni la collina sta cedendo, ma in questi due giorni è accaduto il peggio. Da questa mattina poi la frana si è mangiata altri 10 metri di terreno e continuano a cadere blocchi enormi di terra, zolle spaventose e ci sono pozze d’acqua nel grembo della frana. Una condotta dell’acqua è rimasta sospesa nel vuoto e la stradina sterrata, necessaria a raggiungere il fienile, si è trasformata in un fiume. Se davvero è la collina scelta per dare forma e sostanza alla prevista e progettata un’area di servizio autostradale, quel punto di ristoro e sosta che manca totalmente da Avezzano (Aq) a Brecciarola (Ch), non potevano scegliere posto peggiore tra centinaia di chilometri e spazi disponibili nella vasta area che si dovrebbe attrezzare. La frana interessa una collina argillosa circondata da falde acquifere e rimpinzata da rivi e ruscelli che con la realizzazione della grande bretella autostradale di catrame e cemento non hanno avuto altro sfogo se non in quella direzione e hanno circondato l’allevamento e l’abitazione dell’agricoltore. Se quello è il punto per metter su un’area di servizio, come minimo, bisognerebbe rimettere il tutto nelle mani di un bravo geologo per far capire, davvero, che l’errore questa volta è madornale.

mariatrozzi77@gmail.com

Questa presentazione richiede JavaScript.

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.