Otto giovani tra i 19 e i 28 anni denunciati per lesioni in Marsica

Lite Civitella Report-age.com 2015Trasacco (Aq). Sarebbero stati identificati gli autori del pestaggio avvenuto sabato notte, 14 febbraio, in un pub di Civitella Roveto, nell’aquilano.

Le forze dell’ordine hanno identificato 8 giovani, 6 sono studenti e 2 sono operai di cui uno, ventinovenne, ha precedenti di polizia. I ragazzi, tutti civitellesi, hanno tra i 19 e i 28 anni e dovranno rispondere dell’accusa di lesioni dolose in concorso.

Si tratta di A. I., 29enne operaio pregiudicato, M. D. A. 20enne operaio, A. P. classe 1994 studente, E. A., classe 1993 studente, B. A. classe 1994, studente, E. P. classe 1995 studente, L. D. L. classe 1993 studente, L. S. classe 1993 studente. Gli inquirenti li ritengono responsabili del pestaggio avvenuto la notte del 14 febbraio nei pressi di un noto locale di Civitella, ai danni di un 23enne di Balsorano. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, uno degli studenti denunciati avrebbe avuto, poco prima del pestaggio, un alterco con il giovane balsoranese. Un vero duro il civitellese che con occhiatacce e parole non proprio gentili non si è confrontato con l’altro, ma ha chiamato i rinforzi. Poco dopo gli altri ragazzi avrebbero intercettato il giovane di Balsorano per affrontarlo, 8 contro 1. Pestato di botte e ferito, il balsoranese è riuscito a raggiungere l’ospedale di Sora per essere medicato. Al pronto soccorso gli sono state diagnosticate la frattura del setto nasale e varie contusioni al volto, prognosi di 15 giorni. L’identificazione dei denunciati è stata possibile grazie alle registrazioni delle telecamere esterne del sistema di videosorveglianza del locale in cui è cominciato il tutto, sarebbero state utili anche le dichiarazioni dei testimoni presenti al momento della discussione.

Avezzano (Aq). Manette per 2 magrebini bloccati dalle forze dell’ordine perché sorpresi, in via Einaudi, ad infrangere con un martello frangi cristalli dei finestrini di alcune auto parcheggiate, probabilmente per rubare all’interno delle vetture. Si tratta di B.A. 35enne e E.A.H. 23enne di origine marocchina, tratti in arresto anche con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere. Sembra che i due marocchini abbiano spinto i pubblici ufficiali per sottrarsi al controllo e siano scappati. Sono stati inseguiti e bloccati e, a quanto pare, avrebbero colpito ancora le due guardie che poi sono riusciti a immobilizzarli e a  perquisirli trovando il martello utilizzato per il danneggiamento delle automobili e anche un coltello da macellaio. Per i due magrebini si sono aperte le porte del carcere di Avezzano.

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.