Quando piove l’immondizia della discarica di Roseto finisce nel fiume Tordino

Coste Lanciano Report-age.com 2015Roseto degli Abruzzi (Te). “Vogliamo farci del  male, ma fino a quando” domanda Claudio Calisti, presidente Wwf Teramo che interviene sulla questione della discarica di Coste Lanciano, a Roseto degli Abruzzi, dove ad arginare il fiume sono i rifiuti e quando piove più del solito i singolari argini del fiume Tordino cedono, finiscono così nel corso d’acqua immondizie e materiali di ogni genere.

La denuncia del Wwf Teramo anticipa la stagione balneare, alle porte, l’associazione ambientalista è preoccupa per lo stato delle spiagge abruzzesi trasformate in veri e propri immondezzai nel periodo invernale. A chi scaricare le colpe delle montagne di rifiuti sulla battigia e nei fondali? Qualcuno arriva persino ad accusare gli ambientalisti che però hanno solo un ruolo di denuncia e di collaborazione, non certo istituzionale. Non una parola, in questi sommari giudizi, dei criminali che continuano a sversare materiale inquinante nei fiumi. “La vera colpevole è l’indifferenza – scrive in una nota Calisti – L’indifferenza delle nostre Istituzioni che, tra pianificazioni strategiche, contratti di fiume, patti ed accordi vari, si sono dimenticate che sulle sponde dei nostri fiumi giacciono, ben note, ma (colpevolmente o incoscientemente) dimenticate, delle autentiche bombe ecologiche che continuano, lentamente ed inesorabilmente, ad inquinare i nostri fiumi ed il nostro mare. È il caso della discarica di Coste Lanciano, sul fiume Tordino, nel Comune di Roseto degli Abruzzi, che ad ogni pioggia, più copiosa del solito, viene erosa dal fiume che porta in mare plastica e rifiuti pericolosi di ogni genere, considerato che all’epoca in cui fu realizzata questa discarica, non esisteva la raccolta differenziata, e nei rifiuti finivano pile, vernici, materiali chimici. Coste Lanciano non è l’unica fonte di inquinamento. Altre discariche, anch’esse note alle Autorità, costellano i nostri territori, avvelenando terra e acqua. Forse per qualcuno è meglio far finta di non vedere, non intervenire con azioni concrete, non individuare fondi adeguati per risolvere il problema una volta per tutte _ così chiude il presidente Wwf Terano _ Intanto giugno si avvicina e quando andremo al mare assisteremo al solito balletto dei bollettini Aarta (Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente ndr) sull’inquinamento, si griderà allo scandalo con un rimpallo di responsabilità patetico e ipocrita. E se invece, almeno per una volta, si agisse in maniera più seria? Del resto il problema è noto, la soluzione anche. Cosa aspettiamo?”.

mariatrozzi77@gmail.com

Aggiornamenti

Fiumi teramani sotto attacco. Acque nere nel Tordino e nell’affluente Fiumicino 20.11.2015

2 risposte a "Quando piove l’immondizia della discarica di Roseto finisce nel fiume Tordino"

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.