Dalle Alpi all’Abruzzo: a Rosello il quartier generale dell’Orso italiano

Orso, mamma e figlio  Immagine di copertina, fonte http://linkursore.altervista.org/wp-content/uploads/2014/03/Mamma-e-figlio-orso.jpg
Sorgente immagine foto di copertina

Chieti. L’obiettivo di collegare comitati e movimenti, a tutela dell’orso italiano e dalle Alpi all’Appennino, farà convergere a Rosello, nell’area teatina, tutte le energie per trasformare una località montana di 332 abitanti, nel più grande Centro natura d’Abruzzo. Proprio qui l’ambizioso progetto degli ambientalisti pro orso se la condizione è un efficace sistemi di collaborazione eppure, Missione Orso, punta proprio a stabilire un contatto permanente tra i gruppi che sostengono il plantigrade italiano per raccogliere, diffondere e scambiare conoscenza, lavori, articoli, immagini, segnalazioni, documenti storici e notizie di ogni genere, oltre i confini nazionali, ed elaborare così strategie d’intervento a difesa degli orsi italiani davvero efficaci.

Rosello (Ch)
Rosello (Ch). Fonte immagine

Al Centro visite della riserva del lago di Serranella* (Ch) si è svolto l’incontro sull’orso bruno marsicano, seguito al convegno sull’orso alpino tenuto a Trento (Capoluogo della regione autonoma Trentino-Alto Adige Trento). Tra gli ospiti di Angela Natale, responsabile del Centro di educazione ambientale, anche Franco Tassi, storico direttore del Parco nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise (Pnalm), fondatore e coordinatore del gruppo Orso Italia (1983) autore del libro Orso vivrai! (Milano 1990), a quanto pare unica opera divulgativa italiana che tratti con cognizione ed esperienza diretta dell’Orso bruno marsicano.

Rivista flora e fauna Report-age.com 2015
Rivista di flora e di fauna

Apprezzato gli interventi di Mario Pellegrini, direttore delle riserve abruzzesi, che ha offerto collaborazione e strutture per l’iniziativa e di Franco Pedrotti, storico difensore dell’orso del Trentino. Si parte dai collegamenti, da stabilizzare, per i Gruppi Orso, Lupo e Lince (Goli) perché sarebbe necessario un migliore coordinamento tra coloro che si occupano dei grandi predatori a livello nazionale, forse è per questo sembra che la sede interregionale del Goli sarà fissata a Rosello dove è in via di realizzazione un nuovo Centro natura Abruzzo che proseguirà localmente l‘attività di ricerca applicata, partita nel 1972, dal Centro studi ecologici appenninici.  Per salvaguardare l’orso bruno marsicano il gruppo dice di voler passare dalle parole ai fatti ovvero “da una mera declamazione astratta ad un’efficace e concreta realtà operativa”.

*Riserva naturale regionale Lago di Serranella. La posizione prossima alla costa adriatica, del lago di Serranella, alla confluenza fra i fiumi Sangro ed Aventino fa di questa una delle aree più importanti per la sosta degli uccelli migratori. E’ un’oasi del Wwf  nel Sito d’importanza comunitaria (Sic IT7140215) nei Comuni di Casoli, Altino e Sant’Eusanio del Sangro, in provincia di Chieti.

Immagine di copertina

mariatrozzi77@gmail.com

News

Orso insonne sugli impianti di risalita di Campo di Giove 22.02.2015

Focolaio Tbc nel Pnalm. Salviamo l’orso: ”Istituire zona infetta e intensificare i controlli” 16.02.2015

2 risposte a "Dalle Alpi all’Abruzzo: a Rosello il quartier generale dell’Orso italiano"

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.