Lunedì presidio alla Provincia di Pescara per i debiti dell’Aca

Pescara. Ammonta a 128 milioni di euro il debito dell’Aca e non può gravare sulla comunità il frutto della malagestione dell’azienda comprensoriale acquedottistica che sottende ai servizi idrici d’ambito nei comuni nelle province di Pescara, Chieti e Teramo.

Provincia Pescara Foto Maria Trozzi Report-age.com 7.6.2014
Provincia Pescara Foto Maria Trozzi

Domani, organizzazioni e comitati presidieranno l’assemblea dei sindaci che deciderà sul Piano di rientro dell’azienda che gestisce il servizio idrico nei 3/4 del territorio regionale, un piano che mira, probabilmente, ad un rincaro delle bollette e all’appesantimento delle tariffe per risanare il buco nero del bilancio dell’azienda acquedottostica. Chi non ha intenzione di pagare per la gestione sconsiderata di questa società deve farsi sentire e ha un’opportunità di farlo partecipando al presidio in programma alle ore 15 dinanzi la sede la Provincia di Pescara dov’è stata convocata l’assemblea dei primi cittadini dell’Aca. “I sindaci devono attivare il procedimento di rivalsa nei confronti degli amministratori che si sono avvicendati negli anni in questo centro di potere” questo chiedono i cittadini e le associazioni.

mariatrozzi77@gmail.com

Aggiornamento

Debiti Aca, 69 milioni di euro graveranno sulle bollette dell’acqua 12.01.2015

Una risposta a "Lunedì presidio alla Provincia di Pescara per i debiti dell’Aca"

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.