Regalo di Natale: il gasdotto Chieti-Larino per i rischi attendiamo la Befana

merry christmasChieti. E’ un regalino di Natale dal sapore squisitamente lobbista il progetto del metanodotto Chieti – Larino che sarà impacchettato e presente anche sotto gli alberi di Natale di Cepagatti e Pianella, in provincia di Pescara.

Metanodotto 2014Ad infiocchettare questo regalo per 19 comuni abruzzesi è la Sgi spa, Società gasdotti Italia, interessate all’opera non sono solo le provincie di Pescara e Chieti, ma anche altri 7 comuni che beneficeranno del gradito cadeau in Molise, i tubi  di Babbo Natale passeranno dunque anche in provincia di Campobasso. L’indispensabile metanodotto naturalMente attraverserà ben 8 siti Natura2000 protetti dall’Unione europea, almeno sulla carta. Il regalino natalizio arricchirà notevolmente l’offerta turistica della regione verde d’Europa e con l’elettrodotto Villanova – Gissi – Foggia offrirà un paesaggio mozzafiato incorniciandosi alle centinaia di sostegni, alti 70 metri, di quest’altra inarrestabile opera proprio nella stessa area geografica che così offrirà uno scenario davvero struggente.

Il Forum abruzzese dei movimenti per l’acqua annuncia che oggi è stato depositato dalla Società gasdotti Italia il progetto per il metanodotto Larino – Chieti che, in tutto, interessa 26 comuni.
In Abruzzo: Cupello, Furci, Monteodorisio, Scerni, Pollutri, Casalbordino, Paglieta, Lanciano, Castel Frentano, Orsogna, Poggiofiorito, Filetto, Casacanditella, Bucchianico, casalincontrada, Chieti, Cepagatti, Rosciano, Pianella.
In Molise: Larino, Guglionesi, Montecilfone, Palata, Montenero di Bisaccia, Tavenna, mafalda.

Metanodotto Chieti Larino Report-age.com  2014L’opera dovrebbe attraversare ben 8 Siti Natura2000 (7 siti di Interesse comunitario e 1 in Zona di protezione Speciale), aree che sarebbero tutelate dall’Unione europea, il condizionale ormai è d’obbligo. Si annunciano, quindi, nuovi espropri e asservimenti, scavi e disagi per i cittadini abruzzesi e molisani. Con il deposito degli elaborati progettuali da oggi scattano i 60 giorni previsti per l’invio delle osservazioni da parte dei cittadini (sino al 21 febbraio). Il Forum abruzzese invita tutti ad informarsi presso i comuni dove sono depositati i progetti e a partecipare.

In Italia il consumo di metano è in discesa libera da anni e gli ambientalisti cominciano a pensare che l’unico interesse sia quello di realizzare l’appalto e far ricadere i costi sulle tariffe dei cittadini, trasformando la penisola e le regioni Abruzzo e Molise in un’autostrada, verso il Nord, per portare in Europa il metano facendo fare grandi profitti alle società interessate, Snam permettendo. Al popolo del Centro Sud rimane solo la schiavitù, pardon, la servitù di passaggio e di stoccaggio perché  il proponente dichiara di voler collegare i diversi stoccaggi presenti e in progetto, per i rischi imposti al territorio attendiamo la Befana. Buone feste..

mariatrozzi77@gmail.com

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.