Crimini di Natura. Petizione per introdurre il delitto di uccisione di specie protetta

Teramo. Wwf contro i Crimini di natura e tra le tante iniziative messe in campo prende il via anche una raccolta firme che sabato 20 dicembre, dalle ore 9:30 alle 13, vedrà impegnati i volontari ambientalisti in corso San Giorgio a Teramo (sotto i portici Caffè Grand’Italia), è il Wwf Teramo che organizza il banchetto per la petizione Stop ai crimini di natura.

wwf-lavoro-sede-legaleLa petizione è stata lanciata dal Wwf Italia ed ha l’obiettivo di rendere più efficace la tutela della natura e dell’ambiente nel nostro Paese. In Italia ogni 43 minuti viene commessa una violazione in materia di tutela ambientale ed i reati contro gli animali e la fauna selvatica costituiscono il 22% dei reati ambientali. Per combattere questa piaga c’è bisogno di pene più severe e di forze dell’ordine specializzate. La petizione, rivolta a governo e parlamento, chiede l’introduzione nel Codice penale del nuovo delitto di uccisione di specie selvatica protetta (punito finora con una semplice contravvenzione) ed il mantenimento ed il rafforzamento del Corpo forestale dello Stato, quale forza autonoma di Polizia specializzata in campo ambientale. Sono questi i due elementi portanti delle proposte legislative elaborate nell’ambito della Campagna Wwf  Stop ai crimini di natura che, se approvate, doterebbero lo Stato italiano e le forze dell’ordine di strumenti legislativi e repressivi in grado di mettere fine allo scandalo delle uccisioni di orsi, lupi, cicogne, e tante altre specie che dovrebbero essere super protette, ma per la cui uccisione sono previste sanzioni estremamente blande che non svolgono alcuna funzione né di prevenzione né di deterrenza. A titolo di esempio: chi abbatte un orso, una delle specie simbolo della nostra fauna, con la normativa attuale rischia un arresto da tre mesi a un anno e l’ammenda da 1.032 a 6.197 euro. Se venisse approvata la proposta Wwf il reato si configurerebbe come un vero e proprio delitto e la sanzione della reclusione salirebbe a 3 anni.

La seconda parte della petizione mira a scongiurare il previsto smembramento del Corpo Forestale dello Stato che si vorrebbe accorpare ad altri corpi di polizia facendo perdere il ruolo di servizio specialistico per la tutela dell’ambiente e per la difesa degli animali.

mariatrozzi77@gmail.com

Aggiornamenti

Ad Ortona per sottoscrivere la petizione Wwf sui Crimini di natura 14.02.2015

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.