Il video dell’Orso a Roccapia, nell’aquilano ancora niente letargo

Pettorano sul Gizio (Aq). Guidate con prudenza, gli orsi sono ancora in giro, letargo ritardato quest’anno. E’ la prima raccomandazione dell’organizzazione no profit #DallaPartedell’Orso che sollecita anche l’Anas, il gestore della rete stradale e autostradale d’Italia, ad una maggiore vigilanza e manutenzione dei tratti aperti alla circolazione veicolare che interessano anche e soprattutto la Riserva naturale regionale monte Genzana Alto Gizio. Il video postato ieri sulla pagina Facebook dell’associazione Dalla Parte dell’Orso, in poche ore, ha realizzato più di 8 mila contatti. Dalla Parte dell’Orso mostra un bell’esemplare di Orso Bruno Marsicano che si aggira lungo la strada statale 17, nei pressi di Roccapia, nell’aquilano e ci offre la possibilità di ospitare, anche su Report-age.com, il filmato realizzato da Adelmino Romito, di Roccapia.

“Anche qui, come nel resto dell’areale dell’orso marsicano, non è ancora tempo del letargo _ conferma il coordinatore dell’associazione Mimì D’Aurora che ci ha inviato le incantevoli immagini  del plantigrade che corre lungo la carreggiata, documentate nel video realizzato, col telefonino, da Adelmino Romito. Fortunatamente questa volta, al volante e sulla stessa strada dell’orso, c’era un cittadino di Roccapia prudente, curioso, ma anche rispettoso e così va tutto liscio per l’animale: “Quelle immagini servono da monito a tutti gli automobilisti a guidare con  estrema prudenza nel tratto fra il Piano delle Cinque Miglia e la periferia di Sulmona per la possibile presenza di questi splendidi animali, i quali, pur avendo superata la fase della iperfagia, sono comunque ancora in attività. Gli orsi non sono gli unici esemplari di fauna selvatica che attraversano questo tratto di strada. Ci sono anche cervi e caprioli, per non parlare della  annuale strage di cinghiali lungo il tratto di strada tra il bivio di Pettorano ed il bivio di Ponte d’Arci, con notevoli danni e rischi per la incolumità delle persone. Per questo sollecitiamo L’Anas – lo faremo con una formale richiesta- ad esercitare una vigilanza più accurata in questi tratti, dotandoli della adeguata segnaletica per ridurre la velocità dei veicoli e procedere alla definizione di  un vero Piano per prevenire gli incidenti stradali con animali selvatici, attraverso l’uso di dissuasori ed altre misure innovative. Ci sono stati altri avvistamenti ed incontri nei pressi del paese. Raccomandiamo a tutti di lasciare tranquilli gli orsi e se capita per caso di incontrali, li si osservi a distanza in modo che non si sentano disturbati e possano continuare le loro attività normali. I nostri ragazzi stanno distribuendo fra i cittadini dei pieghevoli con le indicazioni di come comportarsi in caso di incontro con questo animale” conclude Dalla Parte dell’Orso.

Video è stato realizzato da Adelmino Romito, di Roccapia (Aq) che ringraziamo di cuore per le immagini emozionanti che ci permette di trasmettere

Dal sito della Riserva naturale monte Genzana Alto Gizio
Decalogo Orso, in caso di incontri i suggerimenti della Riserva naturale monte Genzana Alto Gizio

Approfondimento

MAMMA ORSA E CUCCIOLI SU CARREGGIATA: METTETE IN SICUREZZA LE STRADE DELL’ORSO 27.11.2014

La futura culla dell’orso tra il Parco Majella e la Riserva del Genzana 30.11.2014

Gruppo di ricercatori pronti a creare la Banca del seme dell’Orso Bruno Marsicano 03.12.2014

Biagio sarà il nome dell’orso fucilato, a novembre Festa del Letargo 11.10.2014

Task force contro randagismo nel Pnalm. Vaccinazioni nel Sirente-Velino grazie a Salviamo L’Orso 16.09.2014

Dal Pnalm alla Majella la strada dell’Orso attraverso la Riserva naturale regionale del Genzana Alto Gizio 03.09.2014

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.