Censimento dei pollai per l’orso e reti elettrificate per fargli cambiare idea

http://www.parcoabruzzo.it/gallery.dettaglio.php?id_foto=9991
Foto del  Pnalm

Provincia de L’Aquila. Il censimento dei pollai è importante. Difficile immaginare la necessitá del lavoro di registrazione per i non addetti, ma è indispensabile per capire come evitare che altri orsi vengano a mancare e per saperne di più sui loro movimenti. Quindi le indagini sui pollai e sulla loro consistenza fa acquisire informazioni per il bene dell’orso. Per la sotto specie di orso bruno, l’ursus arctos marsicanus, sarebbero una quarantina gli esemplari e sono tutti del Pnalm (Parco nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise) almeno per il momento e nonostante gli sconfinamenti. Occorre individuare i pollai e mapparli per sapere dove l’orso andrà a colpire e conoscere così gli obiettivi sensibili, ma quanti pollai ci sono a Pettorano sul Gizio, il Comune dell’aquilano meta prediletta dei figli dell’orsa Gemma? Dalla riserva naturale regionale del Genzana che sta raccogliendo queste informazioni arrivano notizie incredibili, il paese è pieno di pollai e i volontari dell’area protetta sudano 7 camice per procedere alla rilevazione statistica.

Pollaio razzolato dal cucciolo d'orso 17.09.2014
Galline del pollaio razzolato, una settimana fa, da un cucciolo d’orso, ieri defunte.

Ripetono continuamente le stesse cose e quando hanno imparato un tragitto non lo dimenticano più soprattutto se su quella strada hanno trovato facilmente del cibo. Questi sono gli orsi, ma i discendenti dell’orsa Gemma sono confidenti, dunque maleducati e fanno qualcosa in più rispetto agli altri 45 esemplari del Parco nazionale d’Abruzzo. Premesso, l’orsa Gemma ha avuto almeno 3 parti gemellari. Da Scanno a Pescocostanzo i figli di Gemma percorrono più di 80 chilometri al giorno sulla strada cara alla mamma che ha loro insegnato come procacciarsi il cibo, nei primi anni di vita sono stati assieme e mamma orsa, nell’area di passaggio della riserva naturale del Genzana, ha imparato a trovare il cibo risparmiando un po’ di fatica, avvicinandosi all’uomo, e i cuccioli lì affianco a lei hanno guardo e imparato, hanno assorbito come delle spugne i comportamenti della madre e li hanno ripetuti. Pollaio razzolato dal cucciolo d'orso report-age.com 17.09.2014Ed è proprio quello il problema che mette anche Pettorano sul Gizio al centro dell’attenzione dei plantigradi. Nella località montana si ripetono le incursioni degli orsi negli stessi pollai presi di mira qualche settima fa. E’ capitato a quello dell’uomo che ha sparato all’orso, 2 scoppiettate di fucile a distanza di 30 metri e di spalle all’animale, che è morto il 12 settembre, il giorno successivo al raid nel pollaio, sul margine della pista ciclabile a Vallelarga. Ed è capitato ancora, ieri notte, sempre nella frazione di Pettorano, dove l’orso ha ripercorso lo stesso tragitto di una settimana fa per far fuori le ultime galline rimaste nei pollai che tracciano i suoi sentieri del cibo scomparendo nei pressi del campetto sportivo del comune.

Decalogo avvistamento orso

http://www.parcoabruzzo.it/gallery.dettaglio.php?id_foto=9991
Foto Pnalm 

Per questo il censimento dei pollai è indispensabile. L’orso torna volentieri nel luogo del delitto e visto che il periodo è eccezionale si corre ai ripari. Raccolta dati che coinvolge tutta la popolazione in attesa che il ministero dell’ambiente sblocchi la questione dei radiocollari che saranno legati a ciascun orso nei paraggi della Riserva naturale regionale monte Genzana – Alto Gizio per monitorare e conoscere gli spostamenti dei plantigradi e soprattutto per prevenire incursioni, raid e sconfinamenti di stagione. Ovvero per dissuadere l’orso dal frequentare certi posti non adatti al mammifero, ma solo ai polli. Nella serie di interventi per far fronte all’emergenza orso non manca la raccolta fondi dell’associazione Salviamo l’orso per recuperare quanto necessario per l’acquisto delle reti elettrificate che saranno installate nei pollai dei paese per insegnare all’orso, con una semplice scossa, che quella cosa non va fatta, quella località non va più visitata e devastata. Spingerlo verso la montagna e non morirà di fame, assicurano dalla riserva naturale, il direttore Mauro Fabrizio precisa che il cibo, per l’orso, non manca in montagna, il problema è che l’orso in questi ultimi anni è stato un po’ viziato. Quanti pollai ci sono a Pettorano? La mole di lavoro che si son trovati innanzi quelli dell’area protetta è davvero impressionante. Nessuno si aspettava che Pettorano sul Gizio fosse un paese pieno zeppo di pollai forse è per questo che l’orso ne è così attratto. Ed è per questo che è necessario persino il porta a porta in paese. I volontari della riserva regionale (sono abbastanza conosciuti in loco quindi non aprite né date informazioni a persone che non avete mai visto in giro nella zona) stanno girando per le case e sono circa 400 famiglie da contattare per sapere di eventuali ricoveri per galline e procedono a compilare il modulo informativo assieme ai proprietari dei pollai, ma non tutti hanno ancora provveduto a consegnare la scheda con i dati. Questo oltre al fatto che sono stati assegnati altri questionari ai proprietari ufficiali e a quelli dei pollai  presi di mira dagli orsi, da fine agosto ad oggi. Ancora per poco saranno in giro almeno 5 plantigradi e la mappatura dei pollai attraverso  il censimento serve per capire dove gli orsi potranno colpire e valutare quante recinzioni elettrificate sarà necessario installare, questo prima del letargo.

mariatrozzi77@gmail.com

ANCORA RAID NEI POLLAI A PETTORANO: CUCCIOLO D’ORSO AFFAMATO FA FUORI 2 GALLINE 18.09.2014

PETTORANO:ANCORA UN ORSO FA STRAGE DI GALLINE DOPO LA MORTE DI UN ALTRO ESEMPLARE NELL’AQUILANO 17.09.2014

ORSI A PETTORANO: CONFIDENTI E MALEDUCATI, SOSPETTA GRAVIDANZA PER PEPPINA 21.09.2014

ORSO MORTO IN ABRUZZO: INDIVIDUATO IL RESPONSABILE DELLA FUCILATA 19.09.2014

AUTOFINANZIAMENTO DI SALVIAMO L’ORSO PER ACQUISTARE RECINTI ELETTRIFICATI 25.09.2014

ORSO FUCILATO. IL PRESIDENTE PNALM CARRARA: “ASSICURARE ALLA GIUSTIZIA IL RESPONSABILE” 18.09.2014

VITTIMA DELLA GUERRA DEI TARTUFI? PER L’ORSO MORTO NON SI ESCLUDE LA MALATTIA 12.09.2014

DA PESCOCOSTANZO A CANSANO, AVVISTATI GLI ORSI RARI DEL PARCO MAJELLA E DELLA RISERVA 27.08.2014

Una risposta a "Censimento dei pollai per l’orso e reti elettrificate per fargli cambiare idea"

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.