Due italiani aggrediscono un Rumeno: arrestati

Foto http://www.newz.it/
Foto http://www.newz.it/

Castel Di Sangro (Aq). Verso l’una della notte scorsa 2 giovani di Castel di Sangro, probabilmente ubriachi, hanno aggredito e malmenato, per futili motivi, un giovane romeno che si trovava nel bar in cui consumavano, causandogli lesioni per le quali si è reso necessario il ricovero in ospedale.

carabinieri 2014L’aggressione è stata veloce e violenta, invano il gestore dell’esercizio pubblico ha cercato di evitare la violenza. Sono intervenuti i carabinieri e secondo quanto ricostruito dai militari intervenuti, i 2 uomini T. P. 41 anni e F. D. 34  originari di Castel di Sangro e già noti alle forze dell’ordine, sono entrati nel bar con lo scopo di consumare una bevanda. Poco distanti erano presenti 3 romeni, residenti nella località montana dove lavorano e vivono. Con loro era presente anche una connazionale, affettivamente legata alla vittima. Forse per qualche apprezzamento di troppo, dopo pochi minuti i 2 italiani hanno iniziato a discutere animatamente con uno dei 3 romeni. Come spesso accade in queste situazioni alle parole sono seguiti i fatti, spintoni dati e ricevuti da entrambe le parti  e  la situazione è andata peggiorando. Proprio in questo frangente, secondo quanto riferito dai testimoni, con azione repentina uno dei due italiani ha afferrato un tavolinetto in alluminio, preso all’ingresso del locale, scagliandolo contro il romeno. Quest’ultimo è caduto ed è stato preso a calci e pugni. Il gestore del bar che già dai primi spintoni aveva cercato di calmarli per evitare che la discussione degenerasse (ha chiamato il 112. I militari dell’Arma sono riusciti a bloccare gli aggressori evitando nel contempo la reazione degli altri romeni che si stavano muovendo a difesa del connazionale. Il giovane romeno, riuscito a rialzarsi, ha tentato di guadagnare la fuga verso casa, inseguito dai due aggressori che, rincorrendolo,  si erano armati di bastone in legno.

I primi accertamenti svolti dai militari inducono a credere che, alla base della lite, non ci siano state questioni etniche, ma la cultura è comunque una delle ragioni ad una diversa lettura dei fatti che si rivela guardando con gli occhi vitrei dei giovani ubriachi. Tra le righe si legge un atteggiamento incomprensibile per gli italiani di oggi, difficile per loro intuire che una semplice occhiata, rivolta ad una ragazza di diversa nazionalità, per l’appunto romena,  si traduce in una provocazione, ma si può anche arrivare alle botte per una donna, non come tale, ma forse solo come capro espiatorio di altre questioni.

Tra i romeni no! Comunque i cittadini stranieri, per i carabinieri, sono perfettamente integrati nel tessuto sociale di Castel di Sangro dove vivono e lavorano senza alcun problema.

Il giovane romeno, accompagnato all’ospedale di Castel di Sangro, è stato giudicato guaribile in 30 giorni, dal medico del pronto soccorso che, tuttavia, in ragione delle lesioni patite, ne ha disposto il ricovero per ulteriori accertamenti. Gli italiani, condotti in caserma, in ragione della violenta  condotta tenuta, sono stati  denunciati, in stato di arresto, per lesioni personali e detenzione di oggetto contundente e condotti, su disposizione dalla Procura della Repubblica di Sulmona, agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, in attesa di essere portati dinnanzi all’autorità giudiziaria.

mariatrozzi77@gmail.com

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.