Skip to content

Orso fucilato, il presidente Pnalm Carrara: “Assicurare alla giustizia il responsabile”

“Ci auguriamo che le indagini per assicurare alla giustizia il responsabile dell’uccisione siano rapide ed efficaci _ dichiara il presidente del Pnalm Antonio Carrara _ l’orso ritrovato venerdì a Pettorano Sul Gizio è stato ucciso da una fucilata. Si tratta di un fatto gravissimo che non può e non deve trovare alcuna giustificazione. La riduzione della mortalità per mano dell’uomo è uno degli elementi essenziali per evitare l’estinzione dell’Orso bruno marsicano”.

Aggiornamento

http://3.bp.blogspot.com/

Il Presidente del Parco nazionale ‘d’Abruzzo, Lazio e Molise Carrara segnala che è il IV° orso morto nel 2014: “E’ evidente la necessità di rafforzare l’azione di tutela su tutto l’areale frequentato dall’orso e, soprattutto, delle zone di passaggio tra aree protette come il territorio posto tra Parco Nazionale D’Abruzzo e Parco della Maiella, dove l’orso è più a rischio. Pettorano continua ad essere frequentato in questi giorni da altri orsi, dunque, per la loro tutela, è necessario rafforzare il controllo del territorio e il coordinamento tra le forze dell’ordine, così come è necessario mettere in sicurezza le fonti alimentari che attirano gli orsi in prossimità delle abitazioni e attivare forme di dissuasione sperimentate con il progetto Life Arctos. Come Parco, già da alcuni giorni abbiamo offerto la collaborazione del nostro servizio scientifico e veterinario alla Riserva regionale Monte Genzana per affrontare la situazione, ma oltre le azioni immediate – tra le quali ci auguriamo che le indagini per assicurare alla giustizia il responsabile dell’uccisione siano rapide ed efficaci – è necessario rendere più incisiva l’azione di tutela dell’orso con un rafforzamento della struttura del Parco, dove vive stabilmente la maggior parte degli orsi, con possibilità di intervenire anche all’esterno. La scelta fatta con il Patom di coinvolgere tutti gli Enti interessati resta valida, come scelta strategica, a condizione che ognuno faccia la sua parte.  Ma rimane l’esigenza di avere una struttura operativa dedicata esclusivamente alla tutela dell’orso, che possa operare a tempo pieno dentro e fuori Parco. Il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise ha la storia, la conoscenza del territorio, l’esperienza e le competenze per poterlo fare _ conclude il Presidente del Pnalm _ Rafforzarne la struttura esistente con personale specialistico significa ridare centralità all’azione di tutela dell’orso da mettere a disposizione dell’intero Abruzzo per evitare che le situazioni come quella che si è creata a Pettorano, fuori dal territorio del Parco, non siano affrontate adeguatamente”.

mariatrozzi77@gmail.com

Aggiornamenti

Il video dell’Orso a Roccapia, nell’aquilano ancora niente letargo 18.12.2014 

Indennizzi per danni dell’orso, lista aperta sino al 24 novembre a Pettorano sul Gizio 11.11.2014

Biagio è il nome dell’orso fucilato. Festa del Letargo in memoria 11.10.2014

Orso ucciso a Pettorano, Wwf si costituisce parte civile 10.10.2014

Morte orso. Cospa: “Non è colpa di chi ha sparato, ma di chi doveva tutelarlo” 20.09.2014

Forestale: orso ucciso da fucilata. Lav: bloccate apertura caccia domenica 18.09.2014

Archivio

Pettorano: ancora un orso fa strage di galline dopo la morte di un altro esemplare nell’aquilano 17.09.2014

Orso morto a Pettorano 12.09.2014 

7 Comments »

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: