Skip to content

Forestale: orso ucciso da fucilata, Lav: ‘Bloccate apertura caccia’

Ambiente. L’escalation di violenza contro l’orso spinge la Lega antivivisezione (Lav) ad una proposta che non farà di certo piacere ai cacciatori. Al ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti l’associazione chiede di bloccare l’apertura della caccia prevista domenica. A confermare che sia stata fatale una fucilata per l’orso morto il 12 settembre è proprio il Corpo forestale dello Stato.

Aggiornamento

orso unnamed_81A dir poco profeti gli ambientalisti abruzzesi che 11 giorni prima della dipartita dell’orso marsicano, morto a Pettorano sul Gizio (Aq) il 12 settembre scorso, hanno presentato delle Osservazioni (versione integrale del documento) al recente Calendario venatorio della Regione Abruzzo, chiedendo in tutta l’area di presenza della sottospecie di vietare la caccia braccata sottolineando, nel documento del primo settembre, la mancata tutela degli ultimi esemplari rimasti di orso bruno marsicano. Gli ambientalisti riportano anche uno stralcio della sentenza del 12 giugno 2013 del Tribunale amministrativo regionale d’Abruzzo. Nel provvedimento del Tar è evidenziato che la Regione ha mancato di proteggere l’orso, evitando di normare in maniera più stringente l’attività venatoria nelle aree di maggiore presenza della specie. I giudici amministrativi censurano l’operato svolto finora dall’ente e, in particolare, per la Zona di protezione Esterna (Zpe) del Parzo nazionale D’Abruzzo Lazio e Molise. Inoltre il 27 marzo scorso le Regioni Abruzzo, Lazio e Molise hanno firmato un ulteriore Protocollo di intesa per l’attuazione di azioni prioritarie per la  tutela dell’orso bruno marsicano tra cui di particolare importanza è la regolamentazione dell’attività venatoria nell’areale dell’orso per limitarne l’impatto sulla specie e ancora il 28 maggio 2014 è stato stipulato, tra il ministero dell’Ambiente e le maggiori Associazioni venatorie italiane, un Protocollo per la tutela dell’orso bruno marsicano ed il miglioramento della gestione venatoria 2014/2018. UNità cinofila Antidoto (Cfs) all'opera a Pettorano sul Gizio (Aq) Report-age.com 2014Così, per la prima volta, le associazioni venatorie si sono impegnate a sostenere, nelle aree di presenza dell’orso, le limitazioni all’attività venatoria come indicate dalle prescrizioni Patom* (Piano di azione per la tutele dell’orso marsicano), ossia il divieto immediato di caccia in braccata, tecniche di prelievo a minor impatto, esclusione della preapertura ed eliminazione dei ripopolamenti a scopi venatori, alla limitazione delle aree e dei tempi di allenamento dei cani da caccia.

Nel comunicato Lav: “E’ un’emergenza e va fermata l’escalation di violenza in atto, di reati che non sono solo contro gli animali, ma contro tutti e contro lo Stato. Vittime, peraltro, specie particolarmente protette poiché a rischio di estinzione, per non parlare degli altri animali. Per questo la LAV chiede al Ministro dell’Interno Alfano di disporre per domenica prossima, come misura di sicurezza pubblica, il blocco dell’apertura della stagione di caccia. Un’attività che somma, per di più, decine e decine di morti e feriti umani ogni anno, anche laddove esercitata legalmente. L’orso marsicano trovato morto venerdì scorso in Abruzzo è stato infatti ucciso a fucilate. Una vittima che va sommata a quelle registrate in Toscana, più di dieci lupi e canidi uccisi in pochi mesi. I risultati dell’indagine necroscopica sull’orso abruzzese non hanno lasciato dubbi, grazie alla loro esecuzione da parte dell’Unità Forense Veterinaria del Ministero della Salute presso l’Istituto Zooprofilattico di Grosseto, lo stesso che finalmente, ieri, è stato incaricato delle analisi sulla morte dell’orsa Daniza in Trentino”.

Comunicato Cfs 18.09.2014

Conferma il Corpo forestale dello Stato per l’orso è stata fatale una ferita d’arma da fuoco. Queste le prime certezze arrivate dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale (Izslt) toscano dove, la carcassa rinvenuta a Pettorano sul Gizio, è stata trasferita nella giornata di martedì. L’orso è stato trafitto da un colpo sparato con una munizione spezzata. Uno dei pallettoni ha raggiunto l’intestino ed ha provocato un’infezione: la peritonite è risultata fatale. Sulla base delle risultanze dell’IZSLT di Grosseto il Corpo forestale dello Stato, coordinato dalla Procura della Repubblica di Sulmona, sta procedendo ad effettuare tutte le operazioni di ricerca delle fonti di prova per rintracciare i colpevoli dell’uccisione del plantigrado, nonché a ricostruire gli spostamenti dell’orso nelle ore antecedenti il decesso. Si smentisce la voce circolata su alcuni organi di informazione circa l’attività, da parte del Corpo forestale dello Stato, di ricerca e cattura di 2 orsi che si aggirerebbero nell’area di Pettorano sul Gizio. Senza sosta l’attività degli agenti della forestale che in queste ore monitorano le aree frequentate dagli orsi per allontanarli dalle zone abitate, ma con poco successo almeno per il momento.

Osservazioni degli ambientalisti presentate il primo settembre sul calendario venatorio abruzzese 2014.2015

Testo finale Calendario Venatorio Abruzzo 2014-2015 

* PATOM | Acronimo con cui si indica il Piano di Azione per la Tutela dell’Orso marsicano attivato dal  Ministero dell’Ambiente e sottoscritto dalle Regioni, le Province, dal Corpo Forestale dello Stato, Università degli Studi “La Sapienza” di Roma, Istituto Nazionale di Fauna Selvatica, parchi e riserve naturali ed enti locali interessati dalla presenza di questa specie e da associazioni come il WWF e Legambiente. Si tratta di una vera e propria cabina di regia per la tutela dell’orso marsicano che promuove e coordina le attività di monitoraggio, la conservazione e la gestione dell’Orso bruno marsicano

mariatrozzi77@gmail.com

Aggiornamenti

Biagio è il nome dell’orso fucilato. Festa del Letargo in memoria 11.10.2014

Archivio

Orso ucciso a Pettorano, Wwf si costituisce parte civile 10.10.2014

Morte orso. Cospa: “Non è colpa di chi ha sparato, ma di chi doveva tutelarlo” 20.09.2014

Orso morto a Pettorano: trovato un proiettile nell’intestino 18.09.2014

Orso fucilato. Il presidente Carrara: “Assicurare alla giustizia il responsabile” 18.09.2014

Pettorano:  ancora un orso fa strage di galline dopo la morte di un altro esemplare nell’aquilano 17.09.2014

Orso morto a Pettorano sul Gizio 12.09.2014 

2 Comments »

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: