Fotografata a Cocullo e avvistata in provincia, l’Aquila dei serpenti è tornata

Biancone Foto di Augusto de Sanctis 27 giugno 2014
Biancone foto de Sanctis 27 giugno 2014

Cocullo (Aq). E’ l’aquila dei serpenti perché fa scorpacciate di rettili e sapete dove l’ha immortalata l’ambientalista Augusto de Sanctis?

Biancone Foto di Augusto de Sanctis 27 giugno 2014
Biancone Foto Augusto de Sanctis 27.8.14

Sembra scontato, ma non lo è per una regione che, come l’Abruzzo, rischia quotidianamente di perdere la faccia e la credibilità perché il governo nazionale ha deciso di trasformarla in distretto minerario e di trivellarla e bucarla un po’ ovunque e contro la volontà delle comunità i cui territori sono a rischio, nel mirino delle opere strategiche.

Il biancone c’è ed è la prova vivente che la nostra terra respira ancora, ma non si sa per quando, nel nome della regione verde d’ Europa. Il rapace è l’antagonista del serpente, un simbolo ed una celebrità per l’entroterra abruzzese e Cocullo (Aq), il paese dove è stato beccato proprio in un’area, ad alta quota, ricadente nel territorio della località turistica che il primo giovedì di maggio celebra San Domenico dei serpenti e organizza la festa dei serpari, tra le più partecipate al mondo. Due giorni fa l’Aquila dei serpenti è atterrata sulla punta di un vecchio traliccio che sospende i cavi dell’alta tensione e, dominando il vallone al vertice del reticolato metallico, si è fatta tranquillamente fotografare dall’ecologista abruzzese. La settimana scorsa a Castel di Sangro (Aq) sembra che un altro esemplare della specie sia stato visto planare su alcune abitazioni.

Biancone Foto di Augusto de Sanctis 27 giugno 2014
Biancone, l’Aquila dei serpenti. Foto di Augusto de Sanctis 27 giugno 2014

“Ho osservato due giorni fa questo splendido individuo di Biancone all’Olmo di Bobbi, la foto purtroppo non è delle migliori, ma non avevo dietro nulla di professionale _ de Sanctis continua ad informarci sull’aquila _ il valico di Olmo è un’area che da qualche anno è frequentata da questo splendido rapace anche in periodo riproduttivo. E’ detta aquila dei serpenti perché la sua dieta è composta prevalentamente da rettili. E’ una specie che migra a Sud del deserto del Sahara proprio in questo periodo. Studi con le trasmittenti satellitari, realizzati marcando individui in Basilicata nel parco di Gallipoli Cognato, hanno dimostrato che in autunno i bianconi non si dirigono subito verso sud per attraversare il Mediterraneo ma risalgono la penisola verso nord per poi passare sulla Liguria e, attraverso la Francia e la Spagna dirigersi verso Gibilterra” conclude l’ambientalista. mariatrozzi77@gmail.com 

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.