Skip to content

A via Sant’Antonio la prima colonia felina ufficiale di Sulmona grazie all’Anpana

Valle Peligna. Sono un centinaio le colonie feline nella Conca Peligna, pensando al fatto che ognuna raggruppa circa 20 gatti, in media, si rischia di restare per traverso a qualche fissato o a qualche animalista superempatico nell’esclamare che ..in valle sono più gatti che cristiani!

Foto Il giorno

Foto Il Giorno

Sarà per le loro proverbiali 7 vite, ma anche nell’entroterra abruzzese cominciano ad essere un po’ troppi e possono diventare un problema, anche per la circolazione stradale, se mancano i controlli. Per questo si pensa alle colonie feline come soluzione ideale per tenere d’occhio i gatti. Sono circa 3 quelle censite e monitorate a Sulmona, tutte in buono stato grazie ai continui interventi della sezione territoriale dell’Anpana, Associazione nazionale protezione animali natura e ambiente. La prima colonia di felini sulmonesi è di un privato e su questo corposo gruppo di animali domestici non occorre alcuna autorizzazione per la sua gestione. E’ per le altre 2 colonie che si pone il problema soprattutto per quella di via Sant’Antantonio che la Azienda sanitaria locale potrebbe presto autorizzare. E’ stato infatti necessario avviare l’iter, piuttosto complesso, volto a legittimarla così come dovrebbe accadere per le tante altre colonie feline segnalate, in tutto il territorio dell’entroterra abruzzese, alla sezione dell’Anpana che fa capo all’Aquila. Tanto per rendersi conto di come altrove trattano una questione che non è mai stata vista come un problema. A Gavorrano, in provincia di Grosseto (Toscana), le colonie feline vengono persino protette e in provincia dell’Aquila? La corposa presenza di felini nel territorio abruzzese mette quasi al sicuro dal pericolo di estinzione della specie. In molti però restano preoccupati della sorte dei felini locali, in alcuni casi l’attenzione morbosa riservata a queste creature fa arricciare il naso anche a chi, non essendo scarso di empatia, si attiva per la loro tutela dando valore però al loro istinto animale senza trascurare e amare anche gli esseri umani. Spesso per le colonie intervengono delle vere e proprie felis paladine che, attratte dall’atteggiamento elegante e diffidente di questi mammiferi carnivori, se ne prendono cura come fossero dei figli. Forse a Roma è stato coniato l’appellativo gattara, da un secolo le colonie feline della capitale sono censite e in alcuni casi intoccabili; nell’entroterra abruzzese ce ne vuole per considerare questo animale. Grazie alle convenzioni che sono state definite con le istituzioni locali, in questo caso con il Comune e la Asl di Sulmona, è stato ancora una volta possibile, ai volontari dell’Anpana, intervenire per dare soluzione al problema del riconoscimento ufficiale di colonia felina sulmonese per un gruppetto di gatti curato da alcune grandiose signore che la stessa Anpana elogia per i meriti e le attenzioni che riservano ai felini del posto. Con le sue pattuglie, l’associazione effettua innumerevoli sopralluoghi per constatare lo stato dei gatti e dei loro insediamenti. I volontari Anpana forniscono evidenze documentali e in team con la Polizia locale e il personale tecnico della Asl approfondiscono le diverse situazioni ambientali in cui si trovano a vivere i felini e, valutando anche l’operato di chi si prende cura di loro soprattutto sotto l’aspetto alimentare, operano per garantire interventi di tipo sanitario ove fosse necessario e con  la supervisione della Polizia locale.

Foto Trozzi

Per la colonia di via Sant’Antonio a Sulmona ci sono buone possibilità di autorizzarla e renderla tale a tutti gli effetti, grazie all’Anpana che se ne sta occupando, avendo segnalato alla Asl l’insediamento monitorato costantemente dai volontari dell’associazione. Soddisfatte delle azioni intraprese, a seguito dell’intervento Anpana, sono soprattutto le gattare di Sulmona, non più numerose delle dita di una mano. L’ultima parola spetta alla Asl per l’area interessata dalla colonia felina curata da queste grandiose donne e non si farà attendere il responso definitivo per assicurare lunga vita alle colonie feline sulmonesi.

Non tutti vogliono le vogliono sotto casa e così per gli insediamenti felini non mancano i problemi. Perché anche se i gatti non sporcano molto quando sono troppi è difficile gestire le diverse situazioni, ma associazioni come l’Anpana sono al servizio dell comunità per arginare il fenomeno attraverso la sterilizzazione delle femmine e ora di progetta la realizzazione di un gattile nella città dei confetti per tenere a bada i micetti peligni.

1 commento »

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: