Solidarietà alla Lecceta per riparare i danni del raid “ladresco”

Torino di Sangro (Ch). Parte la raccolta fondi per mostrare concretamente solidarietà e contribuire davvero a riparare i danni provocati dai vandali durante il singolare furto di 2 settimane fa al Centro Visite della Riserva Naturale Regionale Lecceta di Torino di Sangro, in cui il direttore è Andrea Natale (leggi qui).

Legno a forma di tartaruga tagliato alla Lecceta durante il raid Report-age.com 2014
Legno intagliato a forma di tartaruga sfregiato durante il raid del 2 agosto Report-age.com

La maratona di solidarietà Una carezza per la Lecceta, prende il via in queste ore, si apre una porta per l’accoglienza e si tende la mano per il Dialogo.

E' possibile lasciare la propria offerta:
  • direttamente presso il Centro Visite della Riserva naturale regionale Lecceta di Torino di Sangro nella cassetta messa a disposizione;
  • tramite bonifico sul Conto Corrente intestato a Soc. Coop. Terracoste a r.l. IBAN IT91L0538777680000000514980 (Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Sportello di Fossacesia) indicando come causale: erogazione liberale/donazione Una carezza per la Lecceta.
Biglietto lasciato dai ladri al centro visite La Lecceta 18 giorni fa
Biglietto lasciato dai ladri al centro visite La Lecceta nel raid compiuto 18 giorni fa

La capacità di dialogare, di confrontarsi e di rispettarsi, anche se si hanno idee diverse, è uno dei tratti distintivi che fanno differenza tra l’essere umano e l’essere animale. Quanto di animale è rimasto in noi? Quanto siamo capaci di esercitarci nel confronto, nella simpatia, nel calarci nell’altro da noi, di chiedere e dare ascolto, nel condividere, nel trovare e rispettare regole di civile convivenza? Cosa è civile e cosa è Civiltà? Quali regole e come darcele insieme per poi rispettarle? Perchè rispettarle? Domande di chi si fa domande. Molti invece le domande non se le fanno, non perdono tempo a confrontarsi e le risposte se le trovano da soli, spesso con la violenza: fisica o verbale. Non sono forse atti di violenza quelli subiti due settimane fa: far saltare due lucchetti, tagliare una catena, forzare una serratura, rompere un vetro, buttare a terra e calpestare oggetti e materiale di divulgazione, sensibilizzazione e gadget che non danno fastidio e non precludono o occludono la vista di oggetti di valore economico che possono essere rubati, oggetti buttati a terra che non hanno valore economico, ma che hanno un grande valore simbolico, forte e fastidioso. Come la scultura in legno che raffigura una testuggine a cui è stata rotta la testa e abbandonata,. come monito, all’ingresso del Centro visite La Lecceta, in bella mostra. 

mariatrozzi77@gmail.com

Aggiornamenti

Altro furto al Centro visite: i volontari puliscono la Riserva Lecceta, nessuno può fermarli  08.09.2014

Dalla Sicilia all'Abruzzo ambientalisti nel mirino. La storia di Feltri e Natale 03.09.2014

Archivio:

Non cali il silenzio sull'atto vandalico della Lecceta e su Andrea Natale 18.08.2014
Raid al Centro visite. Episodio collegabile al taglio dei 29 Ulivi? 02.08.2014 

4 risposte a "Solidarietà alla Lecceta per riparare i danni del raid “ladresco”"

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.