Lunga agonia per il lupo investito e morto a Capistrello, in Marsica

fonte http://marsicanews.com/
foto Marsicanews

Capistrello (Aq). Appena due anni di vita per il lupo trovato morto questa mattina dagli agenti del Corpo forestale dello stato. L’esemplare di lupus linneaus è un maschio adulto e quasi sicuramente è stato investito da un mezzo pesante sulla ex superstrada del Liri, all’altezza di Capistrello, in provincia di L’Aquila. L’automezzo viaggiava in direzione Napoli, diretto in Campania.

lupo all'istituto zooprofilatico teramoSimplicio Angelosante, veterinario della Asl, è intervenuto sul posto questa mattina, ma purtroppo non ha potuto fare altro che costatare il decesso della povera bestiola probabilmente spirata 12 ore prima. La rigidità cadaverica dell’animale ha svelato, per un occhio esperto come quello del dottor Angelosante, il tempo trascorso dal momento in cui l’animale è morto al suo ritrovamento. Prima dell’imbrunire del 18 agosto, il lupo deve essere spirato e deve aver sofferto molto. Il lupo ha provato ad attraversare la pericolosa strada trafficata, in pieno giorno, sul tratto in cui purtroppo c’è rimasto secco. L’animale era probabilmente legato al branco avvistato nelle vicinanze, lo scorso autunno, da alcuni capistrellani che hanno contato 3 giovani lupi muoversi sulla fascia esterna del centro montano, l’ultimo della diocesi dei Marsi, mentre gli animali erano a caccia, in cerca di cibo, nelle ore notturne.

Immagine http://www.bompensaoliveoil.com/

Ancora più interessante il fatto accaduto i primi giorni di febbraio 2012 quando alcuni abitanti di Capistrello restarono sorpresi d’imbattersi in 5 lupi tra i rioni del paese, l’avvistamento venne poi confermato anche dagli abitanti di via dei Martiri e venne contattata la Forestale affinché gli agenti potessero individuare i lupi, monitorarli e proteggerli.

Il branco cui apparteneva il lupo senza vita recuperato oggi potrebbe raccogliersi proprio su monte Cotento, ma è probabile che qualche lupo si spinga giù anche da Serra Longa, il massiccio calcareo che a Forca d’Acero punta al cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (Pnalm). Non sorprende dunque che qualche lupacchiotto appaia e subito scompaia tra gli anfratti del valico che divide in due l’alta valle del Liri, la Valle di Nerfa a Nord e la Valle Roveto a Sud.

Il problema per questa specie in via d’estinzione, per l’orso bruno marsicano e per tanti altri animali alla ricerca di cibo sulla frontiera, è purtroppo la strada del Liri che copre ormai le strade percorse in passato da questi animali che hanno impressa nella memoria genetica certi particolari percorsi ormai chiusi dalle strade dell’uomo. In questo caso è una strada a scorrimento veloce quella in cui il lupo adulto ha perso la vita. Recuperata sul ciglio della carreggiata la carcassa è stata poi inviata, dagli agenti del Corpo forestale di Magliano dei Marsi, alla sezione di Avezzano per gli accertamenti di rito svolti dai medici dell’Istituto zooprofilattico facente capo a Teramo dove saranno eseguite le analisi tossicologiche obbligatorie per tutti gli animali deceduti del Parco e delle riserve .

Ieri l’animale deve essere stato investito da qualche camionista di rientro verso Napoli che a tutta velocità ha percorso la strada sul tratto (km 7.800 verso Sora) che interessa un vecchio percorso del lupo, nel territorio ricadente nel comune di Capistrello. Si fosse trattato di un automobilista, al momento dell’impatto si sarebbe sentito il botto provocato dall’animale e forse l’uomo non avrebbe esitato un momento a fermarsi anche perché la segnalazione, sul posto dell’incidente, avrebbe permesso al conducente di chiedere un risarcimento per i danni eventualmente cagionati alla carrozzeria della vettura. L’autista del probabile autotreno non si è preoccupato più di tanto, non se n’è nemmeno accorto e purtroppo l’animale, ancora in vita dopo essere stato preso in  pieno dal mezzo pesante, ha trascorso una lunga agonia, durata ore, sul bordo della superstrada del Liri ed è stato troppo anche per un lupo grigio tanto giovane e così in forma.

Per la lista rossa Iucn (Unione internazionale per la conservazione delle risorse naturali e della natura o International union for the conservation of nature and Natural Resources istituita nel 1948) il lupo sarebbe a rischio minimo d’estinzione, ultimo aggiornamento a parte. mariatrozzi77@gmail.com

Petizione per dire No alla soppressione del Corpo Forestale dello SCorpo Forestale dello Statotato

Aggiornamenti

Parco Sirente. Mistero sulla morte del camoscio da tempo sofferente 20.12.2014

Una risposta a "Lunga agonia per il lupo investito e morto a Capistrello, in Marsica"

  1. Pingback: Report-age.com

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.