Sospeso lo sciopero della fame: l’Amministrazione ascolta Di Cato

Foto Maria Trozzi report-age.com
Molina Aterno, foto Maria Trozzi

Molina Aterno (Aq). A quanto pare Adelchi Di Cato non dimagrirà ancora. Buone nuove, e squisite, in quel di Molina, perché Di Cato finalmente sta mangiando il pranzetto che la  moglie gli ha preparato con tanta cura. Due giorni di sciopero della fame si fanno sentire e il cittadino molinese ha sospeso il digiuno dopo l’incontro rassicurante con l’ingegnere del Comune, Salvatore Cifani.

report-age.com
Adelchi Di Cato Report-age.com

In breve, Di Cato ha ricevuto importanti conferme dall’ingegnere Cifani. Nell’incontro di questo pomeriggio (ore 17) è stato finalmente messo in chiaro che via La Chiusa è un casotto. Sulla stradina che da un ventennio è  quasi a senso alternato, a causa di una serie di interventi e costruzioni si è infatti trasformata in un vicolo cieco, i problemi di circolazione e sicurezza non mancano, lo ha verificato anche il tecnico del Comune. In base a quanto riferito al manifestante, l’ingegnere solleciterà l’Amministrazione molinese ad impegnarsi per approntare una delibera in cui si recepisca formalmente l’accordo raggiunto, con una stretta di mano, il 16 novembre 2010 per ridisegnare dei confini regolari sulla viuzza, gli stessi che erano stati concordati allora, riducendo a 4 metri la carreggiata. La deliberà verrà votata dall’assise civica. Purtroppo la procedura per l‘accatastamento costerebbe  una somma improponibile per questi tempi di magra (circa 16/17 mila euro) e il Comune proprio non può permettersela. Per questo verranno convocati in municipio tutti i proprietari dei terreni che interessano via La Chiusa, ridotta ad un imbuto.

Foto Maria Trozzi
Via La Chiusa, foto Maria Trozzi

Agli intervenuti sarà illustrata la situazione e, se saranno tutti d’accordo sulla riduzione della carreggiata, si potrà evitare un altro sciopero della fame e soprattutto gravose spese per l’ente pubblico. In base a quanto constatato dal tecnico, incaricato di accertare i confini sulla stradina, è confermato che le frontiere, tra le diverse proprietà, sono state gestite in modo sin troppo creativo e fantasioso. Di Cato sospende lo sciopero della fame, sospende e c’è un “ma” grosso come una strada: “Se entro ottobre le promesse resteranno ancora tali riprenderò il satyagraha”. Domani stesso l’ingegnere capo incontrerà sindaco e assessori per accelerare un iter che si trascina davvero da troppi anni. Di Cato attende il documento che il Consiglio comunale voterà, il Prefetto Francesco Alecci ne sarà informato. mariatrozzi@gmail.com

Comunicato di Adelchi Di Cato

Spett.li Organi d’Informazione  L.L.S.S.

Lettera aperta

  1. Dr. Roberto Fasciani, Sindaco di Molina Aterno,

ps. Consiglieri Comunali tutti  di Molina Aterno, Sede Municipale

pc. Sig. Prefetto de L’Aquila, Dr. Alecci

pc. Carabinieri Sede  Castelvecchio Subequo

    Ieri dopo aver aderito a una richiesta di incontro da parte dell’Ing. Salvatore Cifani, Tecnico del Comune di Molina Aterno, presso gli uffici comunali,  incaricato di dialogare sul tema da me posto con il Digiuno posto in essere da Lunedì 11.08.2014 mattina, a seguito delle Sue risposte ed impegni presi a nome degli amministratori che hanno promesso di tradurli in Delibera, ho voluto fare fiducia avendo ricevuto importanti conferme dall’ingegnere Cifani. Nell’incontro del  pomeriggio del 12.8.2014 ore 17 è stato finalmente messo in chiaro che una regolarizzazione è necessaria in via La Chiusa e perciò l’Amministrazione molinese si impegna  per una delibera in cui si recepisca formalmente l’accordo raggiunto, sin dal  16 novembre 2010 per ridisegnare i confini regolari sulla viuzza, gli stessi che erano stati concordati allora, riducendo a 4 metri la carreggiata. Mi è stato detto che la procedura per l‘accatastamento  costerebbe  una somma improponibile per questi tempi di magra (circa 16/17 mila euro) e il Comune proprio non può permettersela.  Per ovviare a tale oneroso esborso di pubbliche risorse una soluzione, emersa durante l’incontro con il dirigente l’U.t.c., potrebbe essere quella di convocare in municipio tutti i proprietari dei lotti che intestano su via La Chiusa per concedere, tenendo a riferimento la relazione rimessa dal tecnico incaricato, all’Amministrazione il placet alla regolarizzazione catastale  e, quindi, alla sua definitiva urbanizzazione e messa in sicurezza.

A questo punto mi preme ringraziare sia il Prefetto e i Carabinieri che si sono attivati con prontezza ed anche gli amministratori che, benché attraverso il loro funzionario, si sono prodigati per la ricerca di una definitiva soluzione dell’annoso problema di via La chiusa. Ringrazio anche quanti mi sono stati vicini, supportandomi e sopportandomi, e i giornalisti che, attraverso il loro lavoro, hanno contribuito a dare alla mia iniziativa la possibilità di essere conosciuta e compresa dai tanti loro affezionati.

Ora non resta che aspettare che l’iter ipotizzato si compia e la scadenza dei termini del nuovo impegno sia rispettata. Il tutto nello spirito collaborativo che mi ha indotto a sospendere il digiuno; L’auspicio è che tutto proceda come immaginato e concordato e non si debba riprendere l’azione non-violenta che ha permesso a tutti di fare un’ulteriore passo avanti verso una soluzione che appare , al momento, la migliore possibile. Molina Aterno 13.08 2014

Distinti saluti, Adelchi Di Cato

Archivio:

2° giorno di satyagraha. Di Cato:”Basta fare l’atto e smetto il digiuno” 12.08.2014

Di Cato conferma lo sciopero della fame per via La Chiusa, a Molina Aterno 07-08.2014  

Via La Chiusa: 15 anni nel nulla. Di Cato annuncia lo sciopero della fame 21.07.2014

Una risposta a "Sospeso lo sciopero della fame: l’Amministrazione ascolta Di Cato"

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.