Ripartiti i lavori di ampliamento al carcere di via Lamaccio

Sulmona (Aq). Sono di nuovo all’opera nel carcere di Sulmona e da questa mattina sono in azione i mezzi del cantiere. I lavori per il nuovo padiglione sono ripartiti,  erano stati interrotti il 5 giugno, proprio nel giorno in cui l’Unione europea aveva deciso di sospendere, per l’Italia, la procedura d’infrazione grazie ai risultati raggiunti dal Paese nell’azione di contrasto al sovraffollamento nelle carceri.

E questa azione di contrasto si traduce, lungo tutto lo stivale, nel Piano carceri per stillare circa 12 mila nuovi posti di detenzione, a Sulmona si realizza poi nell’ampliamento della struttura penitenziaria peligna. Quasi una chimera considerato che la messa in opera del nuovo blocco, nella città ovidiana, per 2 mesi si è arenata dopo essere partita, per giunta, in ritardo rispetto ai tempi previsti nel programma.

Le cause alla base degli intoppi? Si dice che fosse scaduto il contratto di supervisione per l’esperto della Soprintendenza per i Beni Architettonici, paesaggistici, storici, artistici ed etnoantropologici, che deve sovrintendere a tutte le movimentazioni del cantiere nei siti d’interesse  (e l’area ai piedi della montagna sacra, il monte Morrone, sembra davvero interessante da questo punto di vista), ma nessuno si era degnato di procedere al rinnovo dell’atto,  per la funzionaria che, dalla Sardegna, era partita per lavorare in valle Peligna. A ragion veduta, dato che le ruspe sono incappate in un muro di cinta, in pietra, d’interesse.

L’ampliamento del carcere di Sulmona sarebbe dovuto partire i primi di Marzo, ma l’avvio dei lavori è stato garantito solo a metà aprile, all’apertura del cantiere edile si voleva accompagnare l’idea di far lavorare anche i detenuti di Sulmona, proposta considerata almeno fino a febbraio scorso. La Fillea Cgil è contrattualmente coinvolta con il Protocollo di Legalità, già sottoscritto in Prefettura a L’Aquila, e la Contrattazione di anticipo con l’impresa aggiudicataria che regola le condizioni di lavoro per l’importante appalto. Erano previsti 400 giorni di lavoro per l’opera, ma occorreranno almeno 2 anni per realizzare il nuovo blocco della struttura carceraria, considerati i tempi lumaca. Il commissario straordinaria al Piano carceri, Angelo Sinesio, durante il Congresso Fillea Cgil di febbraio, negò il fatto che fosse stato individuato, durante i carotaggi nell’area del cantiere, un sito archeologico. Eppure sarebbe proprio la scoperta di un’antica parete, probabilmente di interesse, a complicare i lavori. Si tratta di un vecchio muro di cinta, ancora non datato, rinvenuto a qualche metro di profondità dalla superficie del cantiere in cui ora si dovrebbero finalmente gettare le fondamenta del nuovo blocco. L’ampliamento della struttura carceraria porterà la casa di reclusione ad ospitare 200 carcerati in più, rispetto alla capienza massima del carcere, ovvero 306 posti letto dietro le sbarre, ma il penitenziario attualmente ospita circa 502 detenuti. Non sono mancati in questi giorni evidenti segnali di una prossima riapertura del cantiere.

mariatrozzi77@gmail.com

Aggiornamenti

Ripartito l’ampliamento al carcere di Sulmona: 200 posti in più e 30 nuovi agenti 14.04.2015

Archivio

Sulmona. Mistero sulla sospensione dei lavori al carcere

Radio radicale intervista Maria Trozzi su situazione carceri abruzzesi e di Sulmona

Carcere di Sulmona: arrivano i rinforzi dal Dap

SOLIDARIETÀ AGLI AGENTI AGGREDITI. OK AI LAVORI PER DETENUTI CHE SI SONO FATTI AVANTI

RADICALI ABRUZZO ALLA REGIONE: “SUBITO LA NOMINA DEL GARANTE DEI DETENUTI”
CARCERI ABRUZZESI

SULMONA: I DETENUTI CHIEDONO DI RENDERSI UTILI AL SINDACO E AL DIRETTORE

Una risposta a "Ripartiti i lavori di ampliamento al carcere di via Lamaccio"

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.